Epilazione Laser

L'obiettivo di un'epilazione definitiva è distruggere permanentemente il bulbo pilifero affinché non sia in grado di generare il follicolo e quindi lo stelo del pelo. Il ciclo vitale del pelo è molto importante per la corretta depilazione: ha 3 fasi: ANAGEN (la crescita), CATAGEN (la regressione) e TELOGEN (il riposo).


Le tre fasi si alternano ciclicamente e la loro durata varia nelle diverse zone del corpo. La fase ANAGEN è caratterizzata anche dalla formazione della melanina, questo è il motivo che permette alla tecnica di funzionare con efficacia solo sui bulbi piliferi attivi.

   

La IPL luce pulsata Intensificata è una luce policromatica ad alta intensità. Questa luce viene trasformata in calore qualora colpisca uno specifico colore, nel nostro caso la melanina del pelo. Il principio clinico su cui si basa l'azione è chiamato fototermolisi: in pratica l'impulso luminoso grazie alla sua potenza

 

ha una elevata capacità di penetrazione e raggiunge il bulbo pilifero, qui viene trasformato in calore dall'incontro con la melanina presente nei bulbi attivi . Questo considerevole aumento della temperatura permette la distruzione del bulbo, e dei capillari che portano il nutrimento al bulbo pilifero. Si parla quindi di azione di fototermolisi selettiva per il bulbo.


PRIMA VISITA
Nella prima seduta viene effettuata dallo specialista una valutazione della pelle: è necessario valutare il fototipo cutaneo, la dimensione, la profondità ed il colore dei peli, lo stato della cute, inoltre la visita dve escutere patologie ormonali, o la presenza processi infiammatori, l'eventuale assunzione di farmaci fotosensibilizzanti, la presenza di controindicazioni. La prima seduta, infine, ha lo scopo di individuare i parametri per adattare il trattamento alle caratteristiche di ogni paziente.

TRATTAMENTO
Ogni seduta inizia con un'accurata detersione, cui segue una rasatura del pelo a 2mm, per evitare che l'effetto di fototermolisi si disperda e non si concentri nel bulbo. Il medico può trattare efficacemente e in maniera risolutiva tutte le sedi corporee. Il trattamento ha inizio con la registrazione sul computer delle caratteristiche di colore della pelle e dei peli del paziente, nonché della loro sede.

L’impulso viene emesso dalla sorgente

e filtrato da appositi cristalli di quarzo specifici per dimensione della zona da trattare e la profondità del pelo.

FILTRI

CONTROINDICAZIONI E COMPLICANZE
L'epilazione con luce pulsata non danneggia i tessuti circostanti e non è dolorosa neanche dopo il trattamento, si percepisce soltanto una leggera sensazione di calore, inoltre per pelli sensibili, può manifestarsi un leggero arrossamento, detto eritema che scompare dopo qualche ora dal trattamento. Unica controindicazione assoluta: Non si può effettuare la terapia se ci si è abbronzati, nel qual caso dovranno trascorrere tre settimane prima di sottoporsi al trattamento.

NUMERO DI TRATTAMENTI
Non è possibile un'epilazione completa in un'unica seduta in quanto occorre adeguarsi al ciclo di vita del bulbo pilifero che deve essere in fase anagen per essere sensibile alla fototermolisi e che varia da una zona del corpo ad un altra Per questo motivo occorrono un minimo 3 sedute (ad esempio: viso e mento 3 sedute, baffi e inguine 4-5, gambe fino a 9 sedute). Tra una seduta e l'altra devono passare mediamente quattro settimane, và sottolineato che le prime due, tre sedute sono le più importanti ed efficaci, le seguenti sono di perfezionamento. La durata della seduta varia in base alla sede da trattare da pochi minuti ad un'ora circa.


DOPO IL TRATTAMENTO
Il normale arrossamento sarà eliminato semplicemente applicando una crema lenitiva 3 volte al giorno per 4 giorni. Dopo 3-4 giorni i peli trattati cadranno.



Laser
Q Switch
CO²
Erbium: YAG
Nd: YAG


Luce pulsata
Fotoringiovanimento
Couperose
CHIEDI AL DOTTORE